Comunicazione inizio locazione amministratore di condominio

Comunicazione inizio locazione all’amministratore di condominio. Fac simile da scaricare.

Uno dei primi adempimenti a cui si trova di fronte il proprietario di casa a seguito della locazione di un appartamento situato all’interno di un condominio è quello di effettuare la comunicazione amministratore del condominio inizio locazione posta in essere.

Comunicazione inizio locazione: normativa.

Questa comunicazione è effettuata ai sensi e per gli effetti degli articoli 9 primo comma e 10 primo comma della legge 27 luglio 1978 numero 392 .
Lo scopo principale della comunicazione di inizio locazione è quello di far conoscere all’amministratore del condominio l’esistenza di una nuova locazione al fine di poter ripartire correttamente le spese condominiali da imputare al conduttore o al proprietario di casa.
Altra funzione essenziale è quella di consentire al conduttore di poter partecipare alle riunioni dell’assemblea dei condomini e poter decidere perlomeno sulle questioni di sua competenza.
Per quanto riguarda la tempistica non è previsto dalla normativa ma si ritiene opportuno che la comunicazione all’amministratore di condominio debba essere inviata dal proprietario di casa antecedentemente alla decorrenza della rapporto di locazione.

Comunicazione inizio locazione amministratore condominio: finalità.

 

A seguito della comunicazione l’inquilino è messo nella condizione di poter chiedere all’amministratore qualsiasi chiarimento in ordine alle regole del condominio, al riparto delle spese ed ogni altra questione che lo possa interessare direttamente.

Inoltre una volta formalizzata la comunicazione all’amministratore del condominio l’inquilino ha diritto a prendere visione della documentazione che lo può interessare direttamente nel riparto delle spese.
Non sono previste sanzioni a carico del proprietario di casa per effetto della mancata comunicazione all’amministratore di condominio del nominativo del nuovo inquilino.

Tuttavia, in ogni caso, qualora non venga comunicato il nominativo del nuovo inquilino e questo non sia messo nelle condizioni di poter pagare le spese di sua competenza, occorre ricordare che il condominio può in ogni caso pretendere dal locatore il pagamento di tutte le spese condominiali, ivi comprese quelle di competenza dell’inquilino medesimo.

Contenuto della comunicazione.

Per quanto riguarda il contenuto della comunicazione di inizio locazione  è opportuno evidenziare all’inquilino che a decorrere dalla data e per tutta la durata della locazione lo stesso dovrà concorrere alle spese relative alle pulizie, al funzionamento e alla manutenzione ordinaria dell’ascensore, alla fornitura dell’acqua potabile e alla riparartizione della spesa dell’energia elettrica nelle parti comuni, allo spurgo dei pozzi neri e di tutti gli altri servizi comuni.

Nella comunicazione viene altresì precisato che il conduttore ha diritto di voto nelle delibere dell’assemblea condominiale che riguardano le spese sopra indicate nonché le modalità di gestione del servizio di riscaldamento e condizionamento dell’aria.

Modalità comunicazione amministratore condominio.

Infine per quanto riguarda le modalità di comunicazione di inizio locazione non è previsto in maniera specifica anche se si ritiene opportuno trasmettere la comunicazione con raccomandata e ricevuta di ritorno.
I riferimenti normativi per tale adempimento sono gli articoli 9 comma 1 e 10 della legge 392/1978.
Si veda inoltre l’articolo 9 della legge 628 1967.
A seguire è possibile scaricare un fac simile della comunicazione di inizio locazione all’amministratore di condominio.