Fac simile lettera richiesta aggiornamento canone locazione all’indice ISTAT

Con la richiesta di adeguamento ISTAT del canone di locazione effettuata all’inquilino, il locatario chiede di aggiornare il canone di locazione adeguandolo alla svalutazione monetaria intervenuta intervenuta nell’ultimo anno.

Lo scopo di questa richiesta è quello di non far perdere al locatario il valore reale del canone di locazione, determinata dalla crescita dei prezzi per via dell’inflazione.

Come calcolare l’adeguamento Istat.

Per determinare l’adeguamento Istat da applicare annualmente al canone di locazione è necessario fare riferimento all’indice Istat per le famiglie di impiegati e operai denominato FOI.

La previsione di adeguamento Istat non è obbligatoria per legge. Questa previsione è infatti solitamente inserita tra le clausole del contratto di locazione.

Proprio perché non è obbligatoria per legge, il locatario può rinunciare all’adeguamento Istat.
L’inquilino invece è obbligato ad adempiere al maggiore versamento del canone mensile e in caso di mancato versamento del maggior importo si rende inadempiente agli obblighi contrattuali.

Ciò può determinare anche la possibilità di risoluzione del contratto per inadempimento.
Ricordiamo che nel caso in cui il locatario si è avvalso della opzione per la cedolare secca, la rivalutazione Istat è esclusa per tutta la durata dell’opzione esercitata.

La rivalutazione per i contratti di locazione stipulati in base alla legge 431/1998 può essere pari al 100% della variazione Istat registrata.

In mancanza di una pattuizione specifica la rivalutazione Istat non può superare il 75% della variazione dei prezzi al consumo FOI.
La richiesta del locatario deve essere formulata mediante raccomandata con ricevuta di ritorno al fine di conservare una prova dell’avvenuta pretesa

Riferimenti normativi adeguamento Istat.

I riferimenti normativi per l’applicazione della rivalutazione Istat sono principalmente l’articolo 32 e 79 della legge 392 del 1978.

Principali sentenze e giurisprudenza in materia di rivalutazione Istat.

Per approfondire il tema della rivalutazione del canone di locazione all’indice Istat è possibile consultare le seguenti sentenze:

  • Sentenza della Corte di Cassazione numero 4210 del 23 febbraio 2007;
  • Sentenza della Corte di Cassazione numero 15470 del 11 luglio 2007.

Di seguito è possibile scaricare un modello in formato Word di richiesta di adeguamento del canone all’indice Istat che, ricordiamo, va inviato con raccomandata con ricevuta di ritorno.